english version english version    idioma español idioma español

Il nostro territorio

Galleria fotografica delle più belle spiagge delle coste del Sinis Il paese di San Vero Milis è un grosso centro agricolo formato prevalentemente da basse case in “ladrini” i tradizionali mattoni di fango e paglia.

Il paese fu centro agricolo romano e fece parte dal secolo XI della Curatoria del Campidano di Milis, sotto il Giudicato d’Arborea. Da visitare, nel piccolo centro urbano, la parrocchiale di Santa Sofia Vergine e Martire, costruita fra il 1604 e il 1638, con facciata in pietra arenaria e rosone circolare con ciglio, timpano a lunetta e tre portali riccamente decorati. Altra chiesa di particolare interesse è San Michele Arcangelo costruita tra la fine del ‘500 e l’inizio del ‘600. Nelle vicinanze del paese merita una visita il nuraghe s’Urachi uno dei più grandi dell’isola, nonostante non sia stato ancora riportato completamente alla luce. E’ costituito da un’imponente fortezza centrale, in parte ancora interrata e dalle mura grandiose che comprendono dieci torri. Nel villaggio sono state scoperte anche delle tracce fenicio-cipriote risalenti al VII° secolo A.C.: è stato portato alla luce un intero villaggio punico; i reperti recuperati (ceramiche, terrecotte ecc.) sono conservati nel Museo Archeologico Nazionale di Cagliari. Sono presenti, inoltre, tre necropoli a “Domus de Jànas” quella di: “Serra Is Aràus”, “Putzu Idu” e “Sa Rocca Tunda”. Si tratta di tombe preistoriche scavate nella roccia, a forma di grotticelle con due o più stanze. Molte di queste tombe sono state saccheggiate ed ancora oggi è particolarmente difficile conoscere gli usi e la cultura degli antichi popoli che le costruirono.

Le campagne attorno a Mulinu Betzu sono ricche di colorati vigneti e profumati oliveti che man mano che ci avviciniamo alla costa lasciano spazio dune di sabbia e gli stagni. La costa della marina di San Vero Milis fa parte della penisola del Sinis in cui è presente un vasto sistema di zone umide tra cui si distingue lo stagno di Sale Porcus molto famoso poiché sede di una delle più importanti popolazioni italiane e mediterranee di fenicottero, un uccello inconfondibile per le sue lunghissime e sproporzionate zampe e il colore rosa chiaro del piumaggio.

» continua con la descrizione del territorio | Galleria fotografica delle più belle spiagge delle coste del Sinis